Salute

La casa puzza di cane?

Una delle prime domande che ci facciamo e che viene spesso posta a chi decide di prendere un cane è “Ma poi, in casa si sente che ci vive anche un cane? La casa poi, puzza di cane?”

Il vero quesito che mi sono posta io è stato “Come posso tenere igienizzata la casa con prodotti alternativi rispetto a quelli abituali a base di candeggina e ammoniaca? E di conseguenza limitare i rischi per la salute del mio, allora ancora cucciolo, Spock un po’ pazzerello e soprattutto sconsiderato?”

Ecco 12 punti per evitare che le molecole odoranti si dissolvano nell’aria e vengano percepite da noi come cattivo odore o puzza.

1) Spazzolare il cane possibilmente tutti i giorni o almeno 2 volte a settimana. Questo vale sia per i nostri amici a pelo lungo che a pelo corto!!!! E’ una buona e rilassante attività che oltre a rafforzare il legame con il nostro amico peloso e mantenerlo in salute, toglie le impurità come polvere, sporcizia e peli morti dal manto. Gli elementi organici, come il pelo morto, si decompongono velocemente e risultano di odore poco gradevole.

2) Sciacquare ed asciugare la ciotola dopo ogni pasto. I residui di cibo e grasso, anche se in minima parte, si alterano rapidamente favorendo una moltiplicazione di microrganismi.

3) Prestare attenzione alla ciotola dell’acqua che sia sempre fresca.

4) Lavare regolarmente i giocattoli, peluche, copertine, cuscini del nostro amico a quattro zampe con saponi naturali e un po’ di aceto.

5) Lavare regolarmente il cane con shampoo appositi studiati per loro o portarlo dal toelettatore. Meglio ogni 2/3 mesi, ma non più di una volta al mese. I frequenti lavaggi possono danneggiare la parte lipidica della cute esponendo il cane a batteri, parassiti e funghi. In questi casi anche l’odore corporeo diventa “pesante”. Una visita dal veterinario sarà d’obbligo.

6) In caso di necessità, utilizzare degli shampoo a secco o meglio strofinare il manto con un panno inumidito in acqua e aceto (su un litro d’acqua, un cucchiaio di aceto di mele). Dopo una giornata al mare il nostro amico è da sciacquare con acqua dolce senza utilizzare saponi.

7) Asciugare il manto. L’umidità libera delle sostanze presenti nella flora batterica della cute. Un po’ quello che succede a noi dopo 2 ore di palestra o per alcuni anche meno…  

8) Una dieta sana e bilanciata previene l’alitosi e altri tipi di disturbi mal odoranti, oltre che poco salutari per il nostro miglior amico.

9) Trattare periodicamente con bicarbonato (OTTIMO mangia odori naturale!) le superfici in tessuto dove il nostro cane ama sostare come tappeti, divani, cucce, Kennel e altro. Si tratta semplicemente di cospargere l’area con la polvere di bicarbonato, far agire per almeno 30 minuti ed aspirare. Attenzione, non fate ingerire il bicarbonato al vostro amico, almeno non in grosse quantità.

10) Passare l’aspirapolvere ed arieggiare la casa.

11) Lavare i pavimenti con una soluzione di bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale. (2 cucchiai rasi di bicarbonato per 5 lt di acqua). In caso di presenza di cuccioli, alternare il lavaggio dei pavimenti con la soluzione a base di bicarbonato ed una a base di aceto per eliminare gli odori dei “piccoli incidenti”.

12) No profumi! Non sono utili per eliminare gli odori oltre che risultare fastidiosi per il nostro amico dall’olfatto estremamente sviluppato.

Ricapitolando. In realtà queste abitudini igieniche elencate sopra, non sono altro che le stesse che mettiamo in pratica per noi ed i membri umani della nostra famiglia.

Anche noi ci pettiniamo tutti i giorni, laviamo piatti e pentole dopo ogni pasto, cerchiamo di nutrirci in maniera sana ed equilibrata e così via andare possiamo riscontrarci per ognuno dei 12 punti.

Eppure, stranamente, in relazione con il nostro miglior amico, il cane, a volte questi stessi gesti e buone abitudini possano sembrare un obbligo troppo gravoso.

Io & Spock vi auguriamo una consapevole e felice convivenza, in piena salute con i vostri fratelli animali.

Cinzia Bellini.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link utili:

Educatore cinofilo T&S project – Come spazzolare il cane

MondoPets – Pericoli della candeggina per i cani

ZAMPE FELICI – Ogni quanto tempo è possibile lavare il cane?

greenMe – Bicarbonato: il mangiaodori naturale

ACS Chemistry for Life – Why Do Wet Dogs Stink?

4.89/5 (9)

Vota questo contenuto

4 pensieri su “La casa puzza di cane?

  1. Bellissimo articolo… Grazie.
    Utile per tutti (chi ha già un cane in famiglia, chi pensa di adottarne uno… o chi semplicemente dice ‘Un cane in casa MAI, perché non è igienico, puzza, ecc. ecc.’.
    Auguri a tutti di una felice convivenza con i nostri amici a quattro zampe.

    1. Annalisa!!!! ❤ Il bicarbonato è un grande alleato naturale e tante altre sono le favolose applicazioni possibili. Riscoprirci e riscoprire la Natura come parte integrante…anche questo è tutto merito dei nostri amici pelosi. Un bacio a al tuo mitico Leon. 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *